Modellazioni di Superfici Complesse

Il corso si articola in moduli tematici che trattano i seguenti argomenti: modellazione solida per il design, drafting 2D, modelli per il Rapid Prototyping, visualizzazione del prodotto di design, modellazione 3D generativa e parametrizzazione.
Nell’ambito della modellazione solida digitale del prodotto (Nurbs e mesh) verrà approfondito il percorso che porta dal modello 3D ideato alla redazione dei disegni tecnici per la produzione del progetto, includendo la realizzazione di modelli per il Rapid Prototyping e la digital fabrication (modelli sviluppabili: poliedri – scatole; modelli non sviluppabili: superfici a doppia curvatura). Gli studenti impareranno poi a creare file per plotter da taglio, macchine fresatrici, stampanti 3D, macchine CNC, acquisendo la capacità di convertire i modelli 3D in percorsi utensile CNC che possano essere lavorati su macchine CNC, per l’ingegnerizzazione finale del progetto.
Il corso poi offrirà gli strumenti per la modellazione generativa che evidenzia il rapporto tra informazione e geometria implicito nell’uso degli strumenti parametrici, rendendoli al tempo stesso potenti e flessibili. La modellazione di geometrie parametriche (sia Nurbs che Mesh) offre infatti la capacità di impostare e manipolare strutture di dati – informazioni – al fine di definire l’intero processo di design, dalla progettazione alla produzione.
L’uso dei software a combinazione di programmazione algoritmica e geometria permette di studiare e progettare un oggetto comprendendone l’articolazione e le caratteristiche di tipo geometrico e matematico mediante le geometrie algoritmiche, note come algoritmi generativi. Con tale tecnica i tecnici progettisti potranno avere sempre accesso agli elementi componenti il prodotto: gli input dell’algoritmo potranno essere modificati in modo che il risultato possa essere aggiornato di conseguenza, generando centinaia di variazioni attraverso la sola regolazione dei parametri geometrici. Gli studenti – mediante esercitazioni in aula e presso strutture di produzione (aziende, Fab-Lab, ecc.) – impareranno a sviluppare tali strutture di dati parametrici per informare le proprie geometrie ‘data-driven’, come a estrarre ed utilizzare le informazioni rilevanti per creare popolazioni di modelli interattivi.
I moduli mirano a
(Software utilizzati: Rhinoceros, Grasshopper, Cut 3D, V-Ray, Keyshot, ecc.)